Sviluppo
tecnologia-innovazione

Il Piano Juncker per l’Europa in crisi. Verso Industria 4.0 e crescita verde

AA. VV.
A cura di Luigi Paganetto

Eurilink University Press, 2016 - ISBN: 8897931766, 9788897931768

Le controversie tra i paesi europei in materia di immigrazione, di sicurezza e di gestione delle questioni esterne, assieme ai crescenti fenomeni di disaffezione verso Bruxelles, rischiano di mettere in discussione l’intera costruzione europea. Pur in questo contesto difficile, è però vero che una economia più solida di quella attuale, capace di ritrovare quelle condizioni di benessere ed equità.

Nuova Manifattura, Green Economy e Politica Industriale

AA. VV.
A cura di Luigi Paganetto

Eurilink University Press, 2014 - ISBN: 8897931235, 9788897931232

In questi anni c’è stata una forte riaffermazione del ruolo del mercato e, allo stesso tempo, la constatazione dei casi di fallimento del mercato e dei limiti che incontrano le politiche keynesiane. Oggi siamo tutti alla ricerca di una nuova via per affrontare la questione dello sviluppo mentre perdura la crisi economica. La scelta può essere quella della Good Economy?

Giustizia Sociale, Occupazione e Crescita. Quali ricette per la Good Economy?

AA. VV.
A cura di Luigi Paganetto

Eurilink University Press, 2013 - ISBN: 8897931154, 9788897931157

Il volume raccoglie riflessioni sulla forte riaffermazione del ruolo del mercato e, allo stesso tempo, sulla constatazione dei casi di fallimento del mercato stesso e dei limiti che incontrano, oggi, le politiche keynesiane. Si propone la ricerca di una nuova via per affrontare la questione dello sviluppo mentre perdura la crisi economica. In questi anni c’è stata una forte riaffermazione del ruolo del mercato e, allo stesso tempo, la constatazione dei casi di fallimento del mercato e dei limiti che incontrano le politiche keynesiane.

Mezzogiorno tra crisi globale, mediterraneo e federalismo fiscale

AA. VV.
A cura di Luigi Paganetto

Eurilink University Press, 2012 - ISBN: 8895151682, 9788895151687

Il Mezzogiorno, tranne nella fase relativamente breve seguita all’azione della “prima” Cassa per il Mezzogiorno, ha continuato a segnare un differenziale di crescita rispetto al Nord, a dispetto degli ingenti trasferimenti di risorse di cui ha goduto, per effetto dell’intervento straordinario. Questa circostanza ha, ormai da tempo, determinato il venir meno delle ragioni che avevano spinto questo tipo di intervento fino a mettere in discussione la stessa logica di un’azione concentrata sulla riduzione del divario. 

Ripresa dopo la crisi?

AA.VV.
a cura di Luigi Paganetto

Eurilink University Press, 2011 - ISBN: 9788895151502

Non siamo ancora fuori dalla crisi. La crisi si è spostata dal settore privato (banche, imprese e famiglie) al debito sovrano. La ripresa dalla più profonda recessione del periodo post-bellico è cominciata seppure con sostanziali differenze tra i tassi assai modesti (intorno all’1%) di Europa e Giappone e quelli intorno al 7-9% di India e Cina, che non hanno mai smesso di crescere e la dinamica sostenuta (intorno al 5%) di alcuni Paesi emergenti, in particolare Brasile, Indonesia e Sud-Africa.

Il nucleare. Come?

AA.VV.
A cura di Luigi Paganetto

Eurilink University Press, 2011 - ISBN: 9788895151182

Il volume nasce dalla considerazione che è giunto il momento di abbandonare le guerre di religione: nucleare sì, nucleare no. In un mondo in cui la tecnologia ha un ruolo dominante nella competizione internazionale occorre disporre di tutte le tecnologie e, soprattutto, partecipare al processo di sviluppo delle innovazioni che le riguardano. Dire sì alla tecnologia nucleare non vuol dire convenire automaticamente sulla opportunità della sua adozione per la produzione industriale di energia.

Europa 2020. La sfida della crescita

AA.VV.
a cura di Luigi Paganetto

Eurilink University Press, 2010 - ISBN: 9788895151441

Il Consiglio Europeo ha recentemente approvato “Europa 2020”, una nuova strategia decennale per l’occupazione e la crescita, che promuoverà la realizzazione di riforme strutturali. La strategia è incentrata sulla promozione delle industrie a bassa emissione di carbonio, l’investimento in sforzi maggiori per lo sviluppo di nuovi prodotti, l’accelerazione dell’economia digitale e la modernizzazione dell’istruzione e la formazione.